0

 

“Un libro …… ti salva da qualsiasi cosa, persino da te stesso”.

Le classi quarte della Scuola Primaria “Le Corone” t.p. hanno concluso il percorso dedicato alla lettura nell’ambito del Progetto Biblioteca attraverso una rappresentazione che ha messo in scena le parti salienti del romanzo di Michael Ende, Momo.

Momo, la bambina “capace di ascoltare tanto da udire e fare udire musiche e silenzi” riuscirà a combattere e a vincere contro i “Signori grigi”, ladri del tempo e a “restituire agli uomini il tempo trafugato” salvando così l’umanità intera. Una fiaba per tutti, da leggere e sentire sulla propria pelle…..

Un testo che ha catturato i bambini attraverso un’attenta lettura e che ha portato gli stessi a riflettere sul valore del tempo e su come sia importante staccarsi dal ritmo frenetico della vita per fermarsi e prendersi cura di se stessi, degli altri, dei propri pensieri e delle cose che fanno star bene. Un messaggio che i bambini, con la loro semplicità, hanno voluto trasmettere ai genitori e non solo, nella giornata del 12 aprile scorso in qualità di piccoli attori, protagonisti di un’esistenza che “ruba” spazi, momenti.

L’aver vinto il Premio del “Miglior coinvolgimento della Classe” rende felici tutti, soprattutto i bambini.

Guidati dalle loro insegnanti, infatti, hanno collaborato nella realizzazione del materiale di scena e hanno saputo, con le loro idee e la loro incredibile capacità di improvvisare, far proprio il tutto, rendendosi autonomi e responsabili nella realizzazione della performance.

Uno spettacolo a 360° che ha coinvolto vari aspetti didattici… Una perfetta fusione tra recitazione, musica, canto e danza resa possibile grazie alla professionalità, cura e passione propria del team di classe che ha messo a disposizione dei bambini il proprio tempo e le proprie competenze contribuendo, altresì, allo sviluppo di competenze specifiche che arricchiscono il loro modo di essere.

Un grazie di cuore a chi ha reso possibile il tutto e … prima di chiudere... un invito a riflettere…

Esiste un grande eppur quotidiano mistero. Tutti gli uomini ne partecipano ma pochissimi si fermano a rifletterci. Quasi tutti si limitano a prenderlo come viene e non se ne meravigliano affatto. Questo mistero è il tempo. Esistono calendari ed orologi per misurarlo, misure di ben poco significato, perché tutti sappiamo che talvolta un'unica ora ci può sembrare un'eternità, ed un'altra invece passa in un attimo... dipende da quel che viviamo in quell'ora. Perché il tempo è vita. E la vita dimora nel cuore.”(Michael Ende)

Gli insegnanti

Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo
Momo
Momo Momo