E’ noto, nel passaggio dalla scuola dell’infanzia alla scuola primaria, quanto sia importante rendere i bambini, interessati al cambiamento, attori protagonisti attraverso attività esperienziali in maniera condivisa verticalmente. E’ noto anche quanto tale patrimonio esperienziale sia fondamentale per il vissuto scolastico non solo presente, ma soprattutto per il futuro. Il progetto continuità “Fai … la mossa giusta” nella nostra scuola ha una valenza di circolo per cui ha visto coinvolte tutte le scuole dell’infanzia e primarie. Il tema, come lo suggerisce lo stesso titolo, è il gioco degli scacchi, lo sport della mente per eccellenza, è al tempo stesso oltre che gioco, una scienza, un’arte e un linguaggio universale in grado di unire il mondo e le generazioni.

 

Molte recenti ricerche nel campo della didattica evidenziano come gli scacchi riescano a coinvolgere attivamente il bambino nei processi di apprendimento e diventare un valido ausilio per il potenziamento delle abilità cognitive degli alunni. Chi pratica questa disciplina, in generale, acquisisce una più profonda capacità di concentrazione e potenzia, senza sforzo, le caratteristiche elaborative del cervello, con notevoli effetti benefici anche in altri campi, come l’organizzazione del proprio lavoro o l’apprendimento delle materie scolastiche. Agisce positivamente sui diversi aspetti dello sviluppo della personalità: mentale, del carattere e della coscienza sociale.

Nella realizzazione del progetto continuità i bambini di cinque anni della scuola dell’infanzia Collodi hanno lavorato in parallelo con le classi terze della scuola primaria Francesco Toscano. Questa ultima è stata particolarmente interessata alla collaborazione e sviluppo delle attività perché il progetto scacchi da diversi anni è un progetto di plesso della scuola primaria Francesco Toscano e nel corrente anno scolastico ha innovato la sua veste proponendolo in un percorso CLIL, cioè fornendo i contenuti con l'ausilio della lingua inglese.

Le foto della galleria testimoniano alcuni momenti particolarmente significativi, soprattutto quando il gioco passa dall’uso del proprio corpo, ai pezzi di scacchi e i bambini di terza hanno assunto il ruolo di tutor dei bambini più piccoli.

La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta
La mossa gi...
La mossa giusta La mossa giusta